Sapevi che praticare Yoga aiuta chi ha il diabete?

Il diabete è una malattia cronica molto diffusa nel nostro paese (quasi un 5% ne soffre), caratterizzata dall’aumento della concentrazione di glucosio nel sangue. A causare questo problema è un difetto del nostro organismo nella produzione (o nella funzionalità) dell’insulina, un ormone secreto a livello del pancreas e indispensabile per il metabolismo degli zuccheri. Per curare il diabete di solito si consiglia un corretto stile di vita e un’alimentazione adeguata, che viene personalizzati sulla base del tipo di diabete, dell’età, del grado di sovrappeso e delle esigenze individuali quotidiane, oltre alla somministrazione di farmaci o dell’insulina giornaliera.

Tra le tante pratiche alternative ai farmaci (nei casi meno importanti di diabete) negli ultimi anni si è fatta strada l’attività fisica e mentale ed in particolare si è arrivati alla conclusione, come dicono gli esperti di ConsigliBenessere che praticare lo yoga può aiutare a ridurre gli zuccheri nel sangue contrastando il diabete. Ovviamente non stiamo parlando di pura teoria ma di un vero e proprio studio effettuato da medici americani che hanno analizzato nello specifico gli effetti positivi sulla salute dei malati della pratica dello yoga.

In questo studio sono state coinvolte più di un migliaio di persone selezionate tra quelle malate di diabete di tipo 2 e pre diabete (ossia quelle persone che hanno un livello di zucchero molto alto nel sangue ma che non possono essere ancora considerati malati di diabete). Ebbene nello specifico si è verificato che già dopo una sola sessione di yoga si è potuto notare come ci sia stata una riduzione del livello di glucosio nel sangue ma dopo dieci giorni di sedute i cambiamenti sono stati altissimi. Le sessioni di yoga hanno avuto durata di 45 minuti appunto per 10 giorni (una al giorno) e coloro che hanno praticato con costanza le sedute hanno potuto verificare come la riduzione della presenza di zuccheri nel flusso sanguigno si sia ridotto di circa un 10%. Ma conosciamo allora davvero lo yoga? Di cosa stiamo parlando?

Si tratta nello specifico di una filosofia vedica, che a sua volta è alla base di tradizioni culturali tra cui l’induismo, il buddismo e il tantra. Il termine yoga deriva dal sanscrito yuj, che significa “unire”, “unione”. o ancora “coniugare” e “giogo”, unione o legame che mette in equilibrio gli opposti, li riconcilia e li conduce al miglioramento: unire dunque il corpo e la mente, ma anche gli individui tra di loro e l’individuo con la coscienza universale.

Lo yoga può essere praticato in tanti modi, si parte da semplici gli esercizi di respirazione, a sedute singole o di gruppo di meditazione, il famoso mantra e naturalmente gli esercizi dedicata alla postura, che rappresentano di certo per tutti l’aspetto dello yoga più familiare e riconoscibile anche per chi ancora conosce poco questa disciplina.

Vi invitiamo a provare anche perchè lo yoga è adatto a tutti e non esistono limiti di preparazione fisica o di età, può darvi tantissimi benefici col tempo sia a livello fisico che mentale e spirituale.